AmbienteTecnologia

Lo stato del fotovoltaico in Italia

Una tecnologia che ha futuro

Nonostante l’Italia sia considerato il paese del sole e in passato ci siano state campagne dello Stato che garantiva incentivi anche corposi, il fotovoltaico ad uso privato non è mai realmente decollato. Ultimamente però le cose appaiono in netto miglioramento. Ora è una tecnologia che ha futuro. Nel corso degli ultimi anni infatti, la produzione di energia da fonti rinnovabili è cresciuta in maniera sostanziale, con il solare a fare la parte del leone, soprattutto nell’ultimo anno censito ufficialmente (2017): 19.682 MW (+414 MW rispetto a fine 2016), che nel 2017 hanno prodotto 24,4 TWh di energia, in notevole aumento rispetto ai 22,1 TWh del 2016 (+10,4%). È un trend in ulteriore crescita? Nel mondo accade lo stesso? Andiamo a dare uno sguardo alla situazione.

Uno sguardo globale

Prima di considerare il nostro paese, diamo uno sguardo a cosa accade nel mondo. Secondo i dati ufficiali del REN21 (Renewable Energy Policy Network for the 21st century), ), ovvero la rete globale che riunisce i principali stakeholder, pubblici e privati, nel campo dell’energia, il 2017 è stato un anno record per le rinnovabili nel mondo. Si è infatti trattato di un anno d’oro con il più grande incremento di sempre nella produzione di energia da fonti rinnovabili, contestualmente ad un abbassamento dei costi, ad un aumento negli investimenti e sostanziali progressi in questo tipo di tecnologie. Ciò è dovuto in larga parte ad un deciso aumento proveniente dal Sudamerica e dalla Cina, che ha deciso di investire pesantemente nel settore. Nel settore domestico ben l’11% dell’energia consumata nel mondo è proveniente da fonti rinnovabili, con il solare a fare la voce grossa. Per avere un’idea più precisa della grande crescita del settore rinnovabile su scala globale, è possibile trovare qui il report dettagliato.

Il solare in Italia

Il trend, seppure in maniera meno imponente, sembrerebbe il medesimo anche in Italia. In verità l’Italia, se in termini di capacità cumulativa complessiva è tra le super potenze (al quinto posto dopo Cina, Usa, Giappone e Germania), non vanta invece una crescita pari a quella degli scorsi anni.
Nel 2017 infatti ha registrato un aumento di capacità cumulativa di soli 0,4 GW per un totale di 19,7 GW complessivi: una quantità che, pur consentendoci di mantenere la posizione di vertice (e di salire al quarto posto per produzione pro capite dopo Germania, Giappone e Belgio), è contemporaneamente un forte monito a non rallentare. Per una panoramica molto dettagliata sui numeri del fotovoltaico in Italia e sul suo trend, rimandiamo al Rapporto Statistico del GSE (Gruppo Servizi Energetici) sul fotovoltaico.

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Back to top button
Close