BusinessTurismo

Destinazione Italia. Meta preferita al mondo

Italia target d'eccellenza per il turismo nel mondo

Il Belpaese non ha certo perso il suo fascino agli occhi degli stranieri, anzi il suo appeal sembra crescere nel tempo e diversificarsi nelle ragioni che spingono a visitare il nostro paese. Secondo gli studi più recenti nell’ambito del turismo internazionale, l’Italia detiene la leadership per quanto riguarda le destinazioni preferite al mondo. Un recentissimo sondaggio ce lo conferma. L’indagine “Be-Italy” commissionata da ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo – all’istituto di ricerca IPSOS, che ha indagato percezione ed immagine dell’Italia in 18 Paesi stranieri con una survey di 500 interviste online, lo certifica infatti in maniera definitiva.

L’Italia come destinazione preferita nel mondo

L’Italia è il terzo Paese più conosciuto al mondo (45% della popolazione mondiale, dopo Usa 49% e UK 47%) e, fra i mercati di origine, è la Germania a conoscerci di più (21%) e a produrre maggiori flussi (un terzo dei tedeschi è stato in Italia 3 o più volte). Il 29% della popolazione mondiale dichiara di avere pianificato un viaggio in Italia entro 5 anni (45% fra i ceti elevati). Il dato sale al 54% se si considerano i ceti elevati dei Paesi definiti “prospect” (Cina, Russia, Turchia, India, Brasile, Sud Africa, Nigeria, Marocco). Il maggior flusso di incoming turistico proviene dall’Europa, con Germania, Spagna e Francia in testa. Le ragioni che spingono i nostri vicini europei a visitarci sono prettamente turistiche: monumenti, enogastronomia e bellezze naturali. Ma uno dei paesi la cui popolazione appare sempre più interessata a visitare l’Italia sono gli Stati Uniti.

L’interesse degli USA

I dati ISTAT sul turismo certicano che le presenze dei turisti statunitensi in Italia nel 2017, a quota 12,7 milioni, aumentano dell’8% sul 2013 e del 16,5% sul 2008. La spesa turistica, pari a 4,5 miliardi di euro, cresce del 12,2% sul 2013 e del 47,0% circa su dieci anni fa. L’Ufficio Studi dell’ENIT, attraverso l’indagine campionaria “Italy Survey of Travel Leaders Network Agents”, ha evidenziato come, tra il 93% dei 299 Travel Leaders Network Agents degli USA che vendono l’Italia, il tour più popolare tra i turisti statunitensi è quello che include le città d’arte: Roma, Firenze e Venezia. Ma  posti come la Maremma ed il litorale laziale sono le mete che riscuotono maggior successo (il 91,3% dei rispondenti), seguite da Torino e Piemonte per i tour enogastronomici del vino e del tartufo (72,2%). La stessa USTOA (United States Tour Operator Association), attraverso il proprio Economic Impact Study, indica l’Italia come prima nella classifica delle destinazioni più popolari tra i viaggiatori statunitensi per il 2019. L’esperienza di viaggio più offerta dai Tour Operator USA riguarda Arte e Cultura, prodotto di cui l’Italia è mercato leader.

Il dato sorprendente

Ma ciò che davvero sorprende spulciando i dati USA è una ragione particolare per la quale gli americani vengono volentieri in Italia: lo shopping. A differenza degli europei, ben il 15% degli americani è venuto o verrebbe in Italia appositamente per acquistare prodotti di altissima qualità del nostro artigianato/industria. Un aspetto molto interessante e da non sottovalutare per coloro i quali abbiano intenzione di costruire proposte turistiche per l’incoming sul nostro territorio.

Lo studio completo è consultabile qui

In sostanza, il mondo ha voglia di visitare l’Italia. Ma gli USA un ancora di più.

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Back to top button
Close