AmbienteTurismo

La svolta ecologica del Molise

Il turismo balneare diventa plastic-free

Recentemente è stato pubblicato uno studio che classifica il Molise come la regione più green d’Italia.  Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione Europea,  con cadenza triennale pubblica gli studi riguardanti proprio lo sviluppo urbanistico dei paesi membri, attraverso un programma dedicato chiamato LUCAS (Land Use and land Cover Survey). Ebbene, il Molise risulta una delle regioni europee con la minor percentuale di suolo consumato (urbanizzato), ovvero una delle più verdi. Non solo d’Italia ma addirittura d’Europa. Solamente il 2,5% del suolo risulta urbanizzato (cementificato). Un vero primato di cui andare fieri. Ma l’eccellenza green della piccola regione non finisce qui. Infatti, con uno sguardo al futuro, il turismo balneare delle sue spiagge diventa completamente plastic-free.

Un piccolo paradiso verde

In questo panorama, il piccolo e verde Molise ne guadagna in tutti i sensi: migliore qualità della vita, bassa indicizzazione inquinante e un generale senso di benessere che, evidentemente, in molti tendono a sottovalutare. Una piccola costola di Svezia o Finlandia verrebbe da dire, essendo queste le nazioni europee che si sono classificate fra le meno urbanizzate d’Europa. Si tratta, non a caso, anche di quelle con la miglior qualità della vita. Ma non basta. Il Molise vuole anche sostenere il turismo estivo balneare pulito, non impattante. Per far questo, la Regione Molise ha emesso un’ordinanza molto severa indirizzata ai gestori degli stabilimenti balneari, sulla cui applicazione vigilerà la capitaneria di porto.

Plastica vietata su tutte le spiagge della regione

Il Molise in sostanza ha vietato a tutti gli stabilimenti balneari la vendita di piatti, bicchieri, cannucce e stoviglie in plastica usa e getta. Si tratta della seconda regione italiana, dopo la Puglia, a prendere una decisione così drastica e che anticipa le normative europee che saranno in vigore dal 2021. L’ordinanza prevede il divieto assoluto, a tutti i titolari di stabilimenti balneari sul territorio molisano, di vendere o somministrare qualsiasi articolo in plastica usato per alimenti e bevande, sia destinati al consumo immediato sul posto che da asporto. Quindi niente contenitori, piatti, bicchieri, posate o cannucce, a meno che non siano realizzati in materiale biodegradabile. Sarà tuttavia consentito ai gestori degli stabilimenti di esaurire le scorte di alimenti e bibite in contenitori di plastica acquistati in precedenza. Il Molise ci tiene al suo ambiente e lavora per mantenere il suo status di regione verde dì’Italia.

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Back to top button
Close